sabato, febbraio 21, 2009

Passione e incompetenza

Oggi è una giornata uggiosa e dopo un bagno, che tanto ti bagni ugualmente anche col sole, una doccia "eco" con pioggia in diretta ed un apertivo per riscaldare gli animi, decidiamo di lanciarci nella preparazione del tortellone al barracuda...nota ricetta del Berry (ciao Berry!) realizzata con passione e maestria dal Collina (ciao Collina!).


Lui impasta e stende la sfoglia, vera emiliana, mentre io preparo il ripieno di barracuda.

Siamo carichi come delle molle e già ci sentiamo in bocca un pranzetto coi fiocchi quando...c'è un catamarano che ci viene addosso!
Usciamo e, increduli, ci troviamo l'incompetente spiaccicato contro il pulpito di prua con il timone impigliato nella nostra catena dell'ancora.

Bella storia! Ci sono 25 nodi di vento, il catamarano è immobilizzato, il suo "skipper" paralizzato, noi siamo impossibilitati a fare qualsiasi manovra e come se non bastasse 10 metri di poppa abbiamo un reef frangente con i denti aguzzi.
Tira, molla, forca e disfa, con l'aiuto di un paio di boat boys riusciamo a liberare il timone dalla catena dell'ancora...è fatta!
E invece NO!
L'incompetente è rimasto paralizzato ed invece di manovrare per allontanarsi da Aquarius resta a guardare mentre il suo sarchiapone struscia tutta la nostra fiancata fino ad incontrare i pannelli solari che esplodono in mille pezzettini rivestendo la nostra coperta di schegge di vetro.

Per fortuna sono solo danni materiali ed a parte una scheggia nel mio piede nessuno si è fatto male.
Morale: Molti ci hanno sentito diffidare dai catamarani a noleggio e quest'episodio è la prova della presunzione che molti hanno di potersi avventurar per mare senza le dovute competenze.

Le società di noleggio mirano solo al loro guadagno e spalmano per mare valanghe di presuntuosi senza minimamente verificarne le capacità. Il tutto sulla pelle di chi in mare ci vive e ci lavora o semplicemente ci va in vacanza con la propria barca.

E' uno scandalo!

Per fortuna c'è il tortellone che ci aspetta e vi assicuro che malgrado lo spiacevole episodio ci ha fatto tornare rapidamente il buon umore.


















2 commenti:

Anonimo ha detto...

io l'ho sempre detto:abbasso i catamarani :((
riccarda

verosassi ha detto...

Non oso immaginare il tuo umore Marco ... per fortuna non è successo niente di grave a persone.

Noi ci apprestiamo al nostro primo viaggio in barca a vela intorno alla Corsica ... in questo caso ... con imbarazzo e umiltà credo di far ancora parte di quella fascia di incompetenti di cui parli, perchè è chiaro, l'esperienza si fa navigando e da qualche parte si deve pur iniziare ... ma terremo gli occhi ben aperti ... vi faremo sapere al nostro ritorno ... sperando che le nostre future vacanze non siano in alta montagna ;-)
Vero